Sostenere il sistema immunitario con la Medicina Tradizionale Cinese

Aggiornamento: 7 set 2021

Autunno e inverno sono le stagioni per eccellenza dei malanni, da quelli più banali quali faringiti e raffreddori, per sfociare fino a polmoniti e all’attualissimo covid-19.

La Medicina Tradizionale Cinese (MTC) ha oltre 4000 anni di storia e oltre ad essere ricca di rimedi per lenire i sintomi di tali disequilibri energetici (malattia=mancato equilibrio all’interno dell’organismo), trae la sua grande efficacia proprio dalla grande importanza che dà alla prevenzione.

Cosa possiamo fare dunque per prevenire piccoli e grandi malanni di stagione?

SOSTENERE PRIMA DI TUTTO L’ENERGIA DEL POLMONE. Questo sistema funzionale (soprattutto se già debole in partenza) può essere facilmente soggetto all’invasione di patogeni quali vento-calore o vento-freddo. Esso è strettamente connesso alla WEI QI (energia difensiva). Prevenire è quindi il primo fondamentale consiglio.

ALIMENTAZIONE ENERGETICA. Il sapore che più di tutti sostiene il Polmone è il PICCANTE.in particolare a livello preventivo è utile l’utilizzo di cibi piccanti con natura termica calda come cannella, zenzero essiccato, chiodi di garofano e agliacee.

SOSTENERE LA MILZA. Il QI (energia vitale) viene estratto dall’aria grazie al Polmone (e in parte dal Rene) e dal cibo/bevande dalla Milza. Ecco perchè è fondamentale evitare farine e derivati, zuccheri e latticini; prediligendo invece cereali in chicchi, verdure cotte (specie la sera) e legumi.

NON DIMENTICHIAMOCI DEL RENE. Questo prezioso organo tesaurizza il JING, la nostra energia più pura! Purtroppo essa non può essere incrementata, e proprio per questo è ancora più importante preservarla al meglio; inserendo nella nostra alimentazione anche semi oleosi, germogli, frutta secca e uova. Inoltre, sarebbe buona norma non eccedere con gli stimolanti come caffè, tè e energy drink poiché vanno ad attingere direttamente a questa energia, impoverendola.


TISANA PER PREVENIRE LE EPIDEMIE. Utilizzata già in Cina ai tempi dell’influenza “Aviaria”: – 30g caprifoglio cinese essiccato – 3g radice di liquirizia lasciare in infusione per almeno 10 minuti prima di bere. Si consigliano 2-3 tazze al giorno.


AUTOTRATTAMENTO CON MOXA. 3 CUN (4 dita) sotto il ginocchio sul margine esterno della tibia si trova il punto ST36 (punto 36 del meridiano di Stomaco) ottimo per rinforzare sia l’energia vitale che mentale (Shen); quindi oltre a rinforzare il sistema immunitario vi aiuterà a ridurre anche gli stati d’ansia. Se non disponete dei sigari di moxa si può praticare anche la semplice digitopressione.


QI GONG. Non esiste un esercizio più specifico di un altro, l’importante è praticare! Bastano 20 minuti al giorno per far circolare l’energia, radicarti e prenderti un momento solo per te stesso. Attualmente in Cina per la prevenzione del “corona virus” le sequenze maggiormente praticate sono state gli 8 PEZZI DI BROCCATO e l’ YI JIN JING. Puoi trovare facilmente dei video dimostrativi su YouTube; io ti raccomando il canale “Stone Temple Channel” del mio Maestro Giuseppe Paterniti. https://www.youtube.com/watch?v=qPfceth2nwA


INTEGRAZIONE FITOTERAPICA. Per la situazione attuale può essere utile l’assunzione di ASTRAGALO (radice) che sostiene fortemente l’energia del Polmone. Si trova sia in compresse che in comode bustine da sciogliere in acqua. Altra formula molto utile è la “polvere del paravento di giada” che va’ assunta circa un mese prima del periodo considerato critico.


FLORITERAPIA. Premesso che la scelta del fiore andrebbe personalizzata in base a come ognuno vive questo particolare momento; il fiore di Bach più indicato a livello generale è CRAB APPLE proprio perché considerato fra i 38 rimedi quello ad azione “antibiotica”. Si può usare per via orale (4 gocce 4 volte al dì) o anche nell’acqua della vasca durante il bagno.


Margherita Carli





365 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti