Trattamenti Reiki

Bioenergetica di origine Giapponese

Il trattamento Reiki

In cosa consiste un trattamento originale giapponese?

I trattamenti con il metodo Reiki si svolgono generalmente nell'arco di un'ora.

Di norma il ricevente viene fatto stendere su un lettino da massaggi o su un tatami (materassino tradizionale giapponese): supino durante la prima fase del trattamento e prono nel corso della seconda. Il soggetto, comunque, può essere trattato anche da seduto o addirittura in piedi.

L'operatore funge da "canale" per l'energia (Ki) che viene trasmessa tramite una leggera applicazione delle mani sul corpo del ricevente.

Il metodo Reiki non è assolutamente paragonabile ad un massaggio, pertanto non occorre spogliarsi, anche se viene consigliato di indossare abiti comodi e in fibra naturale.

Solitamente chi beneficia del trattamento entra in uno stato di profondo rilassamento o addirittura di "sonno cosciente"; al termine della seduta è possibile sperimentare sensazioni quali pace interiore, serenità, equilibrio e rigenerazione.

Questa tecnica è efficace a più livelli:

-fisico (disequilibri ormonali, emicrania, insonnia, dolori muscolari e articolari);

-emotivo (rabbia repressa, shock emotivi dl passato, ansia, dipendenze, attacchi di panico)

-inconscio (per sciogliere eventuali traumi o blocchi emozionali di lunga data, detossificare il corpo e la mente).


Questo trattamento non fa per te se:

-cerchi un operatore new age che mixa diverse tecniche senza cognizione di causa;

-pensi che in un trattamento possano fluire energie negative o altre stranezze (senza fondamento!)

-vuoi risolvere anni di disequilibrio in un'ora di trattamento.